News ed eventi

Douja d'Or 2019

24 Luglio 2019
Douja d'Or 2019

Le commissioni giudicatrici composte da tecnici enologi, assaggiatori ONAV, AIS e ANSPI hanno ultimato gli assaggi selettivi dei vini partecipanti al 47° Concorso Nazionale Vini “Premio Douja d’Or 2019 ed hanno ritenuto il nostro IGP PUGLIA FALANGHINA idoneo al Premio!

La Camera di commercio di Asti bandisce ogni anno il Concorso Enologico Nazionale “Premio Douja d’Or“ che, oltre ai vini a D.O.C. e D.O.C.G., vede la possibilità di partecipazione anche per i vini a Indicazione Geografica Protetta (I.G.P.). Il bando viene ampiamente diffuso e le aziende vinicole interessate inviano ad Asti i campioni di vino delle loro produzioni più prestigiose per le verifiche qualitative.

Le selezioni
I campioni, precedentemente resi anonimi, vengono esaminati organoletticamente in varie sedute. L’esame organolettico consiste in una rigorosa valutazione visiva (limpidezza, colore, fluidità, effervescenza, ecc.), olfattiva (profumo, aroma, bouquet, franchezza, ecc.) e gustativa (vinosità, alcolicità, corpo, armonia, retrogusto ecc.).

I premi
Il “Premio Douja d’Or” viene attribuito dalle Commissioni valutatrici solo ai vini che, in fase di degustazione, raggiungono almeno 87 punti su 100. Sono punteggi particolarmente rigorosi che richiedono ai vini il possesso di caratteristiche di elevata qualità.

Il bollino Douja d’Or
I vini premiati al Concorso Enologico Nazionale “Douja d’Or” mostrano la loro eccellenza grazie al bollino “Premio Douja d’Or”, distinzione autorizzata dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.

Premio “Douja d’Or 2019”, la 47esima edizione
Il Concorso “Premio Douja d’Or 2019” dell’Azienda speciale della Camera di commercio di Asti, inserito nell’ambito dell’omonima manifestazione, presenta anche quest’anno una selezione di etichette di alto profilo sia in termini qualitativi che di rappresentativita? e partecipazione, ponendosi a livello nazionale come esempio virtuoso di valorizzazione e promozione della cultura enologica italiana.

La grande novità di questa edizione è che i vini vincitori sono stati selezionati non solo dagli esperti dell’Onav(l’Organizzazione nazionale assaggiatori di vino), ma anche dall’Ais(Associazione nazionale dei Sommelier), dall’’Aspi (Associazione della Sommellerie Professionale Italiana) e da giornalisti del settore.